Momo Pertica e il cieco di Càntarel: la straordinaria intuizione di Federico Fellini

Sapete come nasce l’indimenticabile personaggio del cieco di Càntarel interpretato da Momo Pertica in Amarcord?

Nel 1972, nel corso di un’intervista, Federico Fellini interrompe le domande dell’amico e, come ispirato, prende il viso di Pertica tra le mani e afferma: “Io ho bisogno della tua faccia”.
Certamente non poteva sfuggire all’occhio del grande regista la particolare, singolarissima, espressione di Momo, metà gatto sornione metà elfo dei boschi, con la capigliatura scomposta e arruffata.
Fu così, dunque, che Fellini disegnò per lui il personaggio del suonatore di fisarmonica, chiamato ad accompagnare il banchetto nuziale della Gradisca, nella melanconica scena che chiude il capolavoro Amarcord.

Comitato Romano Incremento Attività Cittadine - Premio Simpatia - Edizione 2019
Piazza F.M. Lante 33 - 00147 Roma | Partita Iva: 06330531002 - CF 97073320588 | Hosting by Aruba

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su ok si acconsente all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su “Più informazioni”